Carlos Trucco e Jürgen Klinsmann a USA '94 nel corso del match tra Bolivia e Germania.

Road 2 Russia – Highlights mondiali |Bolivia, Carlos Trucco

Dici “Bolivia” e difficilmente qualcuno ricollega queste sette lettere a qualcosa che riguarda il panorama calcistico. Anzi no, c’è l’esterofilo con una sana nostalgia anni Novanta che, sorridendo, risponde: “Etcheverry?”.

Sì, la Bolivia si presenta a USA ’94 con una sola stella: Marco Etcheverry, classico talento sudamericano dai capelli lunghi e lo scarso feeling con il calcio europeo. Poca fortuna nell’esperienza all’Albacete, periferia calcistica iberica, il ragazzo ha estro a sufficienza per essere eletto senza discussioni come unica speranza di brillare per La Verde. Una squadra nobile, che peraltro ha partecipato alla prima edizione della Coppa del Mondo. Dove sarà ricordata per aver sfoggiato una divisa che, lettera dopo lettera, componeva la scritta “VIVA URUGUAY”. Geni anni Trenta.

In ogni caso, la Bolivia arriva ai Mondiali negli States con un record: la prima squadra ad aver battuto il Brasile nella storia delle qualificazioni per la Coppa del Mondo. 2-0. Tuttavia, l’urna è inclemente: Germania, Corea del Sud e Spagna. Due fortissime e una così così. E qui iniziamo a parlare di Carlos Leonel Trucco Medina, portiere argentino naturalizzato boliviano. Nato nel 1957, nel 1989 arriva in Bolivia per difendere i pali del Bolivar e a quanto pare fa colpo, visto che gli danno subito un passaporto verde-giallo-rosso e la possibilità di difendere i pali della nazionale. Trucco, non giovanissimo, si presenta in campo con una visiera bianca anti-sole e il piglio del leader.

Il 17 giugno la Bolivia scende in campo contro i campioni in carica, quella Germania quasi uguale a Italia ’90 ma con quattro anni in più. Al 61′ succede che Berthold lancia Häßler sul filo del fuorigioco. Onestamente è difficile stabilire cosa salti in testa a Trucco, ma lo vediamo correre in direzione del centrocampista teutonico e lasciare la porta sguarnita. Poi è Klinsmann a insaccare, con i tedeschi che sembrano più attoniti che vogliosi di esultare. Finisce 1-0.

Al Foxboro Stadium di Boston, contro la Corea del Sud, il 23 giugno è già un dentro-fuori. Due squadre impaurite, in palio c’è la prima affermazione seria in una grande competizione. Ovviamente il match si conclude a reti inviolate, con Trucco che si supera per negare il gol ad Ha Seok-Ju, come si evince dal filmato.

La Bolivia affronta la Spagna con una “tenue speranza” (cit. Pizzul) di centrare l’impronosticabile passaggio del turno. I miracoli avvengono di rado, ma l’arbitro (il costaricano Badilla) inventa un rigore per gli iberici. Ma non è un eufemismo: anche riguardando l’azione al rallenti, non si trova un modo di capire cosa abbia visto di irregolare. Guardiola tira basso e centrale, Trucco si tuffa alla sua destra in maniera sgraziata e la palla entra. Nella ripresa raddoppia Caminero, e anche qui il portiere argentino-boliviano non è impeccabile perché esce male e non intercetta un tiro rasoterra. Sanchez riaccende le speranze sudamericane (primo gol della Bolivia ai Mondiali: tiraccio deviato da un difensore), ma un minuto dopo è ancora Caminero a sfruttare una falla nella difesa avversaria e infilare Trucco. Il quale, va detto, non è bravissimo a coprire lo specchio della porta.

Tre partite, una rete inviolata, quattro gol con responsabilità. Perché abbiamo eletto Trucco giocatore “memorabile” della Bolivia? Difficile da stabilire, ma gli antieroi di una squadra che non ha ancora vinto una partita dei Mondiali sono decisamente più interessanti delle stelle mancate. Trucco, vincitore di quattro titoli boliviani e portiere della stessa selezione che nel 1997 conquista un secondo posto nella Copa America, è comunque un vincente e nel 2001 è stato persino nominato CT della sua Bolivia per un paio d’anni. Non sapere niente di lui, da parte vostra, sarebbe grave.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...