Divisa Antille Olandesi Nazionale di Calcio

Nazionali di calcio che non esistono più (Parte II)

Dopo aver approfondito la storia delle nazionali europee scomparse, oggi diamo uno sguardo al resto del mondo, dove non mancano curiosità degne di nota.

Asia

Vietnam del Sud – Per un periodo compreso tra il 1949 e il 1975, il Vietnam è stato separato anche calcisticamente a causa delle decisioni prese nella conferenza di Ginevra, che sancirono la fine del dominio francese in Indocina. Il Vietnam “americano” esordì con due quarti posti in Coppa d’Asia, ma in seguito non ebbe risultati di rilievo eccezion fatta per la vittoria di qualche torneo minore a livello continentale. Nel 1974, a un anno dalla riunificazione, il Vietnam del Sud partecipò alle qualificazioni per i Mondiali arrivando terza in un girone che comprendeva Hong Kong e Giappone.

Una selezione del Vietnam del Sud del 1959
Una selezione del Vietnam del Sud del 1959, vincitrice dei SEAP Games

Yemen del Sud – Anche in questo caso parliamo di uno stato diviso in due: lo Yemen. Tra il 1965 e il 1989 la selezione della Repubblica Democratica dello Yemen ha fatto parte delle nazionali asiatiche, con esiti poco incoraggianti. L’unica partecipazione alla Coppa d’Asia (1974) li vide sconfitti dall’Iran (0-8) e dall’Iraq (0-1); per il resto, subì numerose goleade. Difficile trovare informazioni e aneddoti su questa squadra, se non appunto alcuni risultati tennistici che ha subito contro le rappresentative nordafricane.

Nazionale del Mandato britannico della Palestina – Questa antica selezione, formata da ragazzi scampati alla minaccia dell’antisemitismo, nacque sotto l’egida del mandato britannico in Palestina. Furono gli inglesi a introdurre il pallone a quelle latitudini durante l’occupazione della Prima Guerra Mondiale. In seguito, gli abitanti di origine ebraica portarono avanti il progetto calcistico con la nascita dell’Eretz Israel Football Association, che in seguito porterà alla nascita della federcalio israeliana. Di conseguenza, la nazionale del Mandato britannico era tecnicamente una selezione israeliana ante-litteram; basta dare un’occhiata ai nomi dei giocatori. I cittadini di fede islamica, inizialmente,si rifiutarono di assimilare uno sport occidentale. Il proto-Israele partecipò senza successo alle qualificazioni per i Mondiali del 1934 e del 1938; la sua ultima gara fu disputata nel 1940, un 5-1 interno contro il Libano. La nazionale giocò solo cinque partite e nel 1948 si trasformò definitivamente nella squadra del neonato stato di Israele. Da ricordare il portiere Willy Berger, immigrato ungherese, considerato una delle prime stelle del calcio israeliano.

Primi calci nel Mandato britannico in Palestina
Primi calci nel Mandato britannico in Palestina

Nord America

Antille Olandesi – La nazionale di questo arcipelago nacque dalle ceneri della selezione di Curaçao, dissolta nel lontano 1948. Negli anni ’60 riuscì a centrare due bronzi alla Gold Cup, il campionato nordamericano per nazionali; niente da fare per quanto riguarda i Mondiali, dove non riuscì mai a qualificarsi. Curiosamente le Antille Olandesi sono state campioni del mondo “non ufficiali” per un brevissimo periodo. Pochi sanno che esiste l’UFWC, un organo chiaramente non riconosciuto dalla FIFA che stabilisce la squadra campione del mondo basandosi, come nella boxe, sul concetto di “chi batte il campione è automaticamente campione”. Il meccanismo ha fatto si che nel 1963, dopo una vittoria contro il Messico, le piccole Antille Olandesi salissero in cima al mondo fino alla successiva sconfitta, avvenuta quattro giorni dopo…

Questa selezione ha cessato di esistere nel 2010 con il ripristino della Nazionale di Curaçao. Il giocatore più rappresentativo ad aver vestito la casacca rossoblu è stato Robin Nelisse, attaccante di buon livello nella Eredivisie e nel campionato austriaco. Nato nei Paesi Bassi, Nelisse tuttavia ha collezionato solo due presenze con la nazionale antilliana.

Robin Nelisse, ex capitano e bomber delle Antille Olandesi, qui con la casacca del Salisburgo
Robin Nelisse, ex capitano e bomber delle Antille Olandesi, qui con la casacca del Salisburgo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...