Da Matthäus a Bierhoff, la Top 11 dei tedeschi in Serie A

brehme
Matthäus e Brehme, colonne dell’Inter e della Germania

Qual’è stata la nazione che ha fornito il maggior numero di significativi talenti al calcio italiano? Per scoprirlo, nasce una nuova rubrica in cui stileremo una Top 11 dei migliori giocatori di una data nazione che hanno giocato in Serie A. Ci occupiamo oggi dei campioni del mondo in carica: di teutonici in Italia ne sono girati parecchi e pure di qualità (portieri a parte). Andiamo a vedere senza indugio quanto totalizzano secondo noi gli undici migliori di loro divisi per ruolo!

Germania in Serie A (4-4-2) – Difesa titanica per coprire Lehmann e centrocampo ricco di fantasia, con un talento come Matthäus a mantenere gli equilibri. In attacco, il tandem Bierhoff-Klinsmann unisce potenza e velocità. L’allenatore ideale di questa squadra sarebbe senza dubbio il nostro Trapattoni, che peraltro di questi ne ha pure allenato qualcuno!

Jens Lehmann (Milan 98-99) – Iniziamo maluccio: l’unico portiere tedesco ad aver giocato in Italia è proprio la meteora rossonera Lehmann, che disputa poche (e mediocri) partite prima di tornare a giocare bene in Bundesliga ed in Premier League. Un handicap non da poco per la nostra classifica. 5 presenze in Serie A. Voto: 2/10

Andreas Brehme (Inter 88-92) – Terzino impeccabile e pedina fondamentale dell’Inter di Trapattoni che vince lo Scudetto e la Coppa UEFA: passa alla storia anche per aver realizzato il rigore decisivo che, ad Italia ’90, permette ai teutonici di battere l’Argentina. 154 presenze e 12 gol. Voto: 8/10

Hans-Peter Briegel (Verona 84-86, Sampdoria 86-88) – Un autentico titano che rade al suolo tutto ciò che tenta di opporsi al suo cospetto. Briegel è una delle colonne del magico Hellas scudettato di Bagnoli: un terzino sinistro ed esterno di centrocampo da far tremare i polsi. 106 presenze e 21 gol. Voto: 7/10

Jürgen Kohler (Juventus 91-95) – Gioca nei bianconeri durante gli anni d’oro di Gullit & Van Basten, riuscendo però a conquistare lo Scudetto durante l’ultimo anno della sua permanenza in Italia. Difensore centrale forgiato nell’acciaio inox, fa parte della rosa che vince Italia ’90. 102 presenze ed 8 gol. Voto: 7/10

Karl-Heinz Schnellinger (Mantova 63-64, Roma 64-65, Milan 65-74) – Bandiera del Milan degli anni ’60 e ’70, Schnellinger è un terzino biondissimo e praticamente schierato solo in difesa. Eppure segna il famoso gol del pari a tempo scaduto nella sfida Italia-Germania 4-3, permettendo di disputare i più i bei tempi supplementari della storia del calcio! Con i rossoneri conquista un palmares da fare invidia. Pochi lo ricordano, ma a conti fatti è il tedesco di maggior successo in Italia. 284 presenze e 3 gol. Voto: 9/10

rivera e schnellinger
Rivera e Schnellinger: compagni nel Milan, rivali in nazionale

Helmut Haller (Bologna 62-68, Juventus 68-73) – Avete presente la serietà e la compostezza dei calciatori tedeschi, tutti muscoli e geometrie? Ecco, Haller è il contrario, un trequartista scapigliato e con la pancetta, amante della vita notturna. Tuttavia col pallone ci sa fare eccome, e vince uno scudetto a Bologna ed uno a Torino. La sua specialità sono gli assist. Fa la sua apparizione persino in uno spot televisivo  dell’Ovomaltina. Cosa volete di più? 296 presenze e 69 gol. Voto: 8/10

Thomas Hässler (Juventus 90-91, Roma 91-94) – Centrocampista minuscolo, appena un metro e 66, compensa le lacune fisiche con una grande tecnica. Ha più successo con la Roma rispetto alla prima esperienza nelle file della Juventus, in seguito si costruisce una solida carriera nella Bundesliga, anche se i migliori successi li ottiene però in Nazionale. 120 presenze e 12 gol. Voto: 7/10

Lothar Matthäus (Inter 88-92) – Uno dei giocatori più forti della storia dell’Inter e della Nazionale tedesca: Lothar in carriera ha giocato praticamente in ogni ruolo con un rendimento impressionante. Tecnica sopraffina e grinta, conquista pure il Pallone d’oro nel 1990, dopo aver vinto i Mondiali. Serve un tackle, un assist o un gol? Ci pensa Lothar. 115 presenze e 40 gol. Voto: 9/10

Andreas Möller (Juventus 92-94) – Altro giocatore campione-del-mondo-nel-’90 e campione-d’europa-nel-’96, gioca due stagioni molto positive con la Vecchia Signora, conquistando la Coppa UEFA nel ’93. Il meglio lo dà successivamente con la casacca del Borussia Dortmund, vincendo la Champions proprio in finale contro la sua ex-squadra italiana. Piccolo ma sgusciante, calcia divinamente le punizioni. 56 presenze e 19 gol. Voto: 7,5/10

bierhoff
Bierhoff con la maglia dell’Udinese

Oliver Bierhoff (91-92 Ascoli, 95-98 Udinese, 98-01 Milan, 02-03 Chievo; conta anche Ascoli 92-95 in Serie B) – L’eroe di Euro ’96 costruisce la propria carriera nel calcio italiano, dove gioca durante i suoi anni d’oro. Curiosamente viene portato in Italia dall’Inter, che lo gira però all’Ascoli: rimane quattro stagioni in una squadra tutt’altro che eccelsa riuscendo però a segnare un sacco di gol nella serie cadetta. Quando l’Ascoli retrocede in C, per il panzer dal colpo di testa letale arriva il momento di misurarsi con la massima serie, passando all’Udinese. In Friuli segna una valanga di gol in tre stagioni e viene ceduto al Milan, vincendo finalmente uno Scudetto a coronamento della lunga carriera in Italia. Dopo una parentesi al Monaco, chiude la carriera al Chievo. 220 presenze e 100 gol (conta anche 100 presenze e 46 gol in Serie B). Voto: 9/10

Jürgen Klinsmann (Inter 89-92, Sampdoria 97) – Soprannominato KataKlinsmann per il grande agonismo e Pantegana Bionda dalla Gialappa’s, forse per qualche tuffo di troppo, in Italia arriva all’Inter dopo lo Scudetto vinto dai connazionali Brehme e Matthäus, aggiudicandosi nel ’91 la Coppa UEFA. In Serie A inizia bene, ma poi viene ceduto come capro espiatorio dopo la deludente stagione con Orrico in panchina: cinque anni dopo torna per un breve canto del cigno con la maglia blucerchiata. 131 presenze e 42 gol. Voto: 6,5/10

Totale tedeschi in Serie A: 80/110

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...